Privacy Policy
Altri Articoli Scuola DemenzAlzh

RITORNIAMO AL VERO CONCETTO DI TERAPIA

Nella Terapia Espressiva Corporea Integrata cambia il concetto stesso della parola terapia, termine anch’esso sottoposto ad abusi, errori e sminuito nella sua essenziale radice. Perché da qualche parte ho letto che un buon medico dev’essere principalmente un buon filosofo. La nostra TECI non indica uno specifico trattamento, ma IL CAMMINO interiore che facciamo compiere alla persona con atrofia cerebrale attraverso il risveglio della loro antica Memoria Corporea. Ed è così che le persone con Demenza assumono, corporalmente e psicologicamente la dimensione terapeutico/curativa del prendersi cura dell’altro curando se stessi. Partendo dalla loro anima. In questo modo ogni persona con demenza Non subisce la dipendenza terapeutica di chi, specie nelle strutture, possiede il potere di FARE PER LORO. In questo territorio della cura, ogni terapeuta, inteso come therapon, è portato a mediare e CONFRONTARSI ALLA PARI (parolona !!!) in maniera incondizionata, professionalmente e socialmente rivoluzionari di un modo antico di essere terapeutici. Questa la chiamo Fede.

Info sull'autore

Elena Sodano

Aggiungi commento

Clicca qui per pubblicare un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.