Privacy Policy
Ultime News

Presentata la manifestazione “Happy Dementia Days”: un ricchissimo cartellone grazie ad una rete umana di amici che sostengono la mission della Ra.Gi.

È stata presentata stamattina a Catanzaro, nei locali del Centro Polivalente di via Fontana Vecchia, la manifestazione “Happy Dementia Days”, organizzata dall’associazione Ra.Gi. Onlus, con la collaborazione del Centro Calabrese di Solidarietà, guidato dalla dottoressa Isa Mantelli, che ha presenziato all’incontro con la stampa. Accanto a lei e ad Elena Sodano, presidente della Ra.Gi., c’erano il dottor Gian Pietro Emerenziani, ricercatore di Metodi e didattiche delle attività motorie presso l’Università Magna Grecia di Catanzaro; la dottoressa Esther Di Benedetto, responsabile delle Politiche domiciliari presso la Cooperativa “Cooperarci” di Savona e di uno dei Centro Diurni gestiti dalla medesima cooperativa; Ivan Cardamone, vicesindaco di Catanzaro, il dottor Andrea Romano, funzionario regionale, (intervenuto in rappresentanza dell’assessore regionale alle Politiche Sociali Angela Robbe) e Anna Correggia, moglie di uno degli ospiti del Centro Diurno Spazio Al.Pa.De. di Catanzaro, gestito dalla Ra.Gi.

Ad Elena Sodano il compito di descrivere l’iniziativa. “Gli “Happy Dementia Days” si svolgeranno il 24, 25 e 26 settembre a Catanzaro per poi chiudersi il 27 settembre a Cicala, primo borgo Calabrese “amico delle demenze”. Quattro giornate che saranno anche l’occasione per celebrare il decimo anno di attività della Ra.Gi. nel campo della cura delle demenze, nel territorio di Catanzaro. Un territorio – ha sottolineato la presidente della Ra.Gi. – dove quando abbiamo iniziato dieci anni fa, l’imprinting nella cura di queste malattie era solo di carattere farmacologico e le famiglie erano lasciate sole ad affrontare un cammino lungo e complesso, un percorso di vita per il quale la medicina non aveva risposte, una “non vita” da affrontare dopo la diagnosi della malattia”. Il percorso della Ra.Gi. è sempre stato rivolto alla cura dei malati e al sostegno delle famiglie e a loro sono dedicati gli “Happy Dementia Days”, che vogliono essere dei giorni felici e leggeri da affrontare senza paura, ma con il coraggio di intraprendere un nuovo percorso di vita nonostante la malattia, sicuri di non essere mai soli”.

Tanto coraggio e forti emozioni nelle parole di Anna Correggia, testimone di una vita vissuta quotidianamente accanto al marito affetto da Alzheimer. Una vita complessa e diversa da prima, ma pur sempre degna di essere vissuta. Un dolore che va ascoltato e sostenuto.

Pochissimi i finanziamenti ottenuti dalla Ra.Gi. per un cartellone ricco di attività che si protrarranno dal mattino fino a sera e andranno dal campo scientifico a quello dell’arte e dell’intrattenimento, passando per il recupero della storia e delle tradizioni locali e per le attività dedicate ai ragazzi delle scuole cittadine e di supporto psicologico per familiari e caregiver. “Una rete umana che si è spesa gratuitamente per la realizzazione di una grande manifestazione alla quale non potevamo rinunciare”. Un evento che ha respiro nazionale e internazionale, in quanto grazie alla collaborazione della federazione nazionale Alzheimer dell’Alzheimer’s Disease International, Catanzaro sarà tra le 33 città italiane in cui avrà luogo in contemporanea la mostra fotografica “Love, loss and laughter – Seeing Alzheimer’s differently” (“Amore, Perdita e Risate – Una visione differente dell’Alzheimer”) dell’americana Cathy Greeblat, professore emerito di Sociologia alla Rutgers University.

Gli Happy Dementia Days saranno giornate di fervore per tutta la città, in quanto si prevede l’arrivo di visitatori da tutta la regione per la rilevanza degli ospiti in cartellone. Tra gli altri segnaliamo Antonio Candela, autore del libro “Io sono ancora qui. Il mio viaggio oscuro nel mondo della demenza”, che sta affrontando la sua diagnosi di demenza precoce a soli 51 anni.

La Ra.Gi. farà turismo solidale, con il supporto di alcune strutture ricettive cittadine con cui si sono stipulate delle convenzioni.

“Un lavoro importante, quello compiuto dalla Ra.Gi. – ha sottolineato il vice sindaco Cardamone – un percorso autentico ed innovativo, capace anche di produrre una grande opera di sensibilizzazione. Alla Ra.Gi. e anche al sindaco di Cicala, Alessandro Falvo, per la sua lungimiranza, va tutta la nostra stima come amministrazione comunale”.

“Mi piace pensare che, grazie agli Happy Dementia Days, il Centro Polivalente diverrà un grande ed allegro villaggio dove la demenza sarà più leggera e la diversità sarà celebrata – ha affermato la dottoressa Mantelli -. Quella diversità che spesso fa paura perché determina la nostra sconfitta, ma che si fa vita tutte le volte che scegliamo di non schierarci dalla parte degli stereotipi”.

“Una realtà quella catanzarese che, nonostante i suoi problemi, è caratterizzata da grande entusiasmo, come quello che contraddistingue Elena Sodano ed è con questo spirito che io e i miei colleghi prenderemo parte alla sezione scientifica degli Happy Dementia Days”, ha affermato il dottor Emerenziani.

Un entusiamo quello di Eelena Sodano che non smette di contagiare esperti e realtà di spessore di tutta Italia, come la dottoressa Di Benedetto di “Cooperarci” venuta in visita a Catanzaro dalla Liguria, per conoscere il metodo Teci e la sua applicazione. “Sposo in pieno la filosofia della dottoressa Sodano e sono molto interessata al suo lavoro – ha affermato la dottoressa Di Benedetto -. Come cooperativa, siamo interessati alle innovazioni nel campo della cura delle demenze e saremmo felici di formare i nostri operatori con il metodo Teci, affinchè esso possa divenire patrimonio di altri esperti del settore, al fine di migliorare l’assistenza nel campo delle demenze”.

Prossimi Eventi

Ra.Gi. Onlus Channel